Search
Social

Chi siamo

Amici con sogni nel cassetto… e in questo caso i cassetti si sono messi a galleggiare ed è difficile tenerli fermi in porto!
Ognuno con le proprie esperienze, le più svariate, ma accomunati da una grande passione per il mare e per tutto il fantastico universo che gli ruota attorno.
Accomunati da una passione e da una convinzione maturate grazie alle proprie esperienza personali:
“Se il mare può migliorare la vita di un individuo, nel momento stesso in cui si avvicina e si appassiona ad esso, il mare può dunque migliorare un’intera collettività”.
Così nasce “Dal Mare”, dalla voglia dei soci fondatori di credere fortemente in un ambizioso progetto che mira al recupero e alla divulgazione della cultura e delle arti marinaresche e di tutte quelle attività sportive, ricreative ed economiche, ma soprattutto umane, che sono felicemente legate al Mare.

I fondatori

Alessandro Maruccia

Alessandro Maruccia

Presidente - Fondatore

Istruttore federale vela e wind surf dal 1993 ed Ufficiale di Navigazione del Diporto. Dal 2000 opera nel settore del Charter nautico come comandante su unità a vela e a motore fino a 24 metri. Ha navigato in tutto il Mediterraneo ed ai Carabi. Già Comandante di “Salina”, una Tartana (Barche da lavoro del 1700), oggi Comandante di “Sunny Daniele”, un Joshua (Bernard Moitessier). Presidente e fondatore della “Fondazione dal Mare” , dal 2010 si occupa principalmente di progetti per la rivalutazione, promozione e sviluppo delle attività veliche e della cultura marinaresca. E’ convinto che il mare sia “maestro di Vita”.

Carlo Caricasole

Carlo Caricasole

Vicepresidente - Fondatore

L'amicizia che lo lega ad Alessandro, è ormai decennale. E' iniziata con un corso di vela al circolo velico Vaccarella, dove era il suo istruttore ed è continuata con le navigazioni d'altura e le regate.
Nel 2010 è stato coinvolto nel primo viaggio di Salina verso Sparta per cui ha curato il diario di bordo online. Successivamente un vecchio sogno si realizza e con entusiasmo partecipa alla nascita della Fondazione dal Mare. Quando gli chiedono:"perchè fai tutto questo?" Gli piace rispondere: "perché apparteniamo al mare...".

Alessandro Totaro

Alessandro Totaro

Fondatore

Appassionato di mare da sempre ma velista dal 2002, continua a ringraziare Alessandro per avergli fatto scoprire la vela.
"Il contatto con il mare e con la natura mi rende libero, sulla terra ferma lascio le ansie ,la fretta e le preoccupazioni di ogni giorno e il vento sulla pelle mi regala la spensieratezza di quando ero bambino.
Ho aderito alla Fondazione perché credo nella forza delle idee e nella capacità anche di poche persone di poter cambiare le cose. Il mio amico mare fa tanto ogni giorno per me se posso voglio fare anche io qualcosa per lui."

Antonio Scotto Di Perta

Antonio Scotto Di Perta

Fondatore

Uomo di mare, umile comandante e grande marinaio. Con dedizione e testardagine ha legato la sua infinita passione per il mare a quello che è diventato il suo lavoro: da più di dieci anni si occupa di noleggio e servizi  nel settore della nautica.
Aderisce alla Fondazione dal Mare ed al suo progetto per il piacere di far parte di un gruppo di persone che provano a "fare" ...impiegare parte del proprio tempo e delle proprie energie per sviluppare ed approfondire un'idea che arricchisce se stessi e rappresenta il proprio contributo  ad "irrigare i semi della speranza e del miglioramento"!

Francesco Lomagistro.

Francesco Lomagistro.

Fondatore

Musicista ed  Insegnante, ha trascorso gran parte della sua vita a percuotere tamburi e ad inseguire le emozioni che gli provocava quest ‘arte cercando di trasmetterla agli altri in ogni parte del mondo.
Diplomato in Percussioni presso il Conservatorio di Bari e laureato in Didattica per lo strumento musicale. Ha registrato più di 40 dischi, dei quali 4 con i BERARDI JAZZ CONNECTION, un progetto jazz di cui è leader,  prodotto e distribuito in Italia e Giappone, con il quale ha ottenuto consensi internazionali. Per chi lo conosce sa benissimo che preferisce il freddo al caldo, i monti al mare. Nonostante ciò ha sposato la causa di Salina, che non è solo un imbarcazione ma è un contenitore di energie, buoni propositi, condivisioni, cambiamenti, voglia di fare e di navigare verso un orizzonte migliore per tutti, spinto dal vento della passione e della forza di voler fare.

Gianni Giordano

Gianni Giordano

Fondatore

Architetto e docente universitario, ha navigato in tutto il mediterraneo da gibilterra alla Turchia. La passione per il mare, e per tutto ciò che è ambiente naturale, lo ha spinto ad occuparsi, anche nella professione di pianificatore, di temi legati allo sviluppo urbano e territoriale con particolare attenzione alla ecosostenibilità. Ha pubblicato diversi articoli ed un libro sulle valutazioni di strategie per i sistemi complessi.
L'incontro con la "Fondazione" lo ha spinto ad intraprendere il lungo viaggio verso Brest in quanto ritiene fermamente che ciò possa essere un ottimo strumento di riflessione, conoscenza e comunicazione.

Vincenzo Lupo

Vincenzo Lupo

Fondatore

Da sempre nella  vita, nella mia professione, nel quotidiano come nel saltuario, ho forsennatamente cercato qualcosa di grande, imponente e candido, bianco e pulito.
Un giorno sono inciampato in Alessandro. Mi ha seplicemente portato sul mare, e li, ha "mollato i miei ormeggi". Di li in poi ho scelto di buttare al mare titoli e professioni... almeno i miei... non mi servono sul mare.
Ho capito di inseguire una bellissima balena bianca, e là dove si immerge viene fuori l'arcobaleno. Il mio arcobaleno, che vien fuori non dalle pentole d'oro, ma da questa balena che si va spostando nel mio mare, lo stesso mare che mi ha insegnato a dubitare di chi vive di titoli e d’ambizione, perché con la passione si naviga con l’ambizione s’affonda!! Non so fare altro che definirmi: aspirante uomo di mare!

Pino Caso

Pino Caso

Fondatore

Bancario in pensione, viaggiatore da sempre, amante della natura e volentieri si impegna nel sociale. Da circa due anni scopre il mare, visto da bordo e se ne  innamora, così come si è innamorato del sogno della Fondazione Dal Mare.

I supereroi della Fondazione

Il Mostro

Il Mostro

Quartiermastro

Il Mostro ha navigato su Salina per oltre 8.000 miglia con il ruolo di Quartiermastro. A bordo, tra le tante responsabilità, è anche l'uomo che coordina e conta le alzate di mano in occasione di scelte importanti.
Interlocutore e mascotte, personificazione doppia del Problema e della Soluzione. Ora a bordo di Sunny Daniele, ricopre ancora il suo ruolo con orgoglio e fierezza. Il suo cannocchiale guarda lontano...

Luca Michetti

Luca Michetti

Ciurma

Compagno di merende del Mostro, i suoi superpoteri: Web master, editor, writer, consulente informatico, inviato speciale, addetto alla comunicazione, ai rapporti con la stampa e alle pubbliche relazioni, incoraggiatore, motivatore, sostenitore, musicante alla bisogna (diamogli una mano perché cominciamo a preoccuparci per la sua salute!). Velista, perdutamente innamorato del Mare, esploratore del mondo e cercatore di Libertà, grande Amico della Fondazione di cui condivide gli intenti, lo spirito e la filosofia.

Per sostenere la Fondazione

La missione della Fondazione dal Mare è promuovere la cultura marinaresca come sano insegnamento di vita.
Vivere un rapporto diretto con il mare attraverso la vela, intesa non esclusivamente come svago, ma come un momento privilegiato di riflessione, ci insegna a trovare un rapporto di equilibrio con la natura, ritrovando così anche noi stessi grazie alla maturazione del pensiero e del senso civile, per il bene della persona e come utile e positivo valore sociale.
Se condividi questo pensiero hai l’opportunità di diventare un nostro sostenitore: dai il tuo contributo alla Fondazione dal Mare, chiedici maggiori informazioni per sapere come partecipare alle attività e condividere i progetti.

Per sostenere i progetti della Fondazione Dal Mare con libere donazioni:

Puoi usare il circuito PayPal, anche con la carta di credito, in totale sicurezza

Puoi ordinare un bonifico bancario
intestato a Fondazione Dal Mare P.I. 02883810737
IBAN: IT72D0335901600100000065046
C.C. 1000/65046
BANCA PROSSIMA FILIALE DI MILANO PIAZZA FERRARI 10

DSC00046

Estratto dello Statuto

Riportiamo un estratto del nostro Statuto per spiegare con trasparenza le nostre intenzioni.

Articolo 3
Finalità e scopo

La Fondazione non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di utilità sociale.
Essa orienta la propria attività nell’intero territorio nazionale con l’obiettivo di realizzare iniziative finalizzate a:
– diffondere la cultura e la passione per la nautica, della subacquea, delle attività veliche e della marineria in genere;
– ampliare la conoscenza della cultura della nautica, della subacquea, delle attività veliche e della marineria in genere anche attraverso la formazione di professionalità, vecchie e nuove, legate al mare;
– contribuire allo sviluppo sostenibile dell’ambiente marino;
– favorire la cooperazione con le regioni svantaggiate, in particolar modo quelle mediterranee
– sostenere lo sviluppo tecnologico e la diffusione dell’innovazione
– allargare gli orizzonti didattici di educatori, insegnanti, operatori sociali, affinché sappiano trasmettere l’amore per cultura nautica, della subacquea, dell’attività velica e delle attività marinaresche in genere come un bene per la persona ed un valore sociale;
– proporsi come aggregatore nel nome dei comuni interessi culturali legati alla nautica, della subacquea, delle attività veliche e della marineria in genere assolvendo la funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente;
– contribuire alla costituzione del futuro Museo delle attività marinaresche di Taranto;
– provvedere alla conservazione delle imbarcazioni acquisite attraverso la manutenzione ordinaria e straordinaria necessarie per mantenerle naviganti e in attività, acquisendo contributi e risorse sotto qualsiasi forma, da destinarsi prioritariamente agli scopi sociali;
– gestire il proprio patrimonio senza fini di lucro, ma sviluppando attività di utilità sociale legate alla formazione culturale e professionale, alla diffusione della cultura nautica, della subacquea, delle attività veliche e della marineria in genere della comunità, al tempo libero, alla diffusione di prodotti locali e per lo sviluppo dei rapporti fra culture e Stati che si affacciano sul mare;
– promuovere il conseguimento dei propri scopi culturali, nonché scopi ricreativi e del tempo libero connessi, svolgere tutte le attività necessarie, giudicate opportune ed utili, ivi comprese quelle dirette all’acquisizione di beni materiali, strumentali e beni immobili in proprietà, in locazione o in altra forma e potrà partecipare ad associazioni aventi scopi analoghi od affini come pure associarsi ad esse.

    DSC00814   IMG_0104